top of page

Quanto è importante il Make up in una sessione fotografica? Conosci la tecnica dell'aerografo?


Make up matrimonio con aerografo Alice Caobelli Make up artist

Tutte le mie clienti sanno quanta attenzione e cura ci metto nella definizione dei dettagli, e quanto ritengo importante la fase che precede la realizzazione di uno shooting fotografico, così come la scelta dei miei fornitori e delle persone con cui collaborare.

Il Make up è una componente importantissima per le mie sessioni di ritratto e per la tipologia di servizi fotografici che il mio studio offre.

Il Make up ha per me poteri magici. Non solo ha capacità di rendere armoniosi i lineamenti nel nostro volto, di mimetizzare qualche imperfezione o inestetismo, ed enfatizzare gli elementi più belli del nostro viso, senza necessariamente dover indossare mascheroni o stravolgerci, ma ha soprattutto un altro super potere, farci sentire bene con noi stesse come lo farebbe un meraviglioso abito.

Tantissimi progetti segneranno il 2020/2021 ed ho chiesto alla bravissima Make-up artist Alice Caobelli di farne parte, per rendere le tue sessioni ancora più speciali.

Oltre alle tradizionali tecniche di make up, adopera una tecnica e uno strumento molto particolare, l'aerografo.

Ma prima voglio presentarvela in una intervista.


Make up matrimonio Alice Caobelli Make up artist

Potrai visionare molti dei suoi lavori sulla sua pagina Alice Caobelli Truccatrice MAKE UP artist e sul suo sito web www.alicecaobelli.com.

Mi piacerebbe presentarti…Chi sei e di cosa ti occupi?

Sono una Make-up Artist Freelance di Modena e lavoro principalmente nel campo beauty e moda.

Qual è stata la tua formazione?

Ho conseguito l’attestato per il corso di professione Make-up Artist all’IAM Institute of Art and Makeup di Bologna e continuo sempre a formarmi seguendo corsi e masterclass per tenermi aggiornata, migliorare e apprendere nuove tecniche.

Raccontami com'è nata la tua passione...

La mia passione nasce dal disegno, quando sin da piccola mio padre mi insegnò a disegnare e mi trasmise la sua manualità come fece mio nonno con lui.

Animata da queste emozioni, ho sempre pensato di voler fare la pittrice, ho frequentato Pittura all'Accademia di Belle arti di Bologna, poi qualche anno più tardi mi sono diplomata in illustrazione alla Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia.

Mi sono avvicinata al mondo del trucco quasi per gioco, ed ho scoperto che potevo usare ciò che avevo appreso anche per far sentire meglio gli altri, così ho deciso d’intraprendere una nuova strada.

prodotti temptu servizio fotografico di ritratto Modena- Melania Maffucci photographer

Utilizzi tecniche particolari per il Make-up? Quali sono i campi d’utilizzo?

Sì, oltre alle tecniche tradizionali, utilizzo l’aerografo.

Ogni artista ha una sua particolare visione e manualità che lo differenzia nella industria della bellezza.

Non amo sentire la pesantezza dei prodotti sul viso ed ho scoperto in questa tecnica una forma originale ed efficace.

E’ uno strumento che nebulizza il make-up creando un effetto naturale, in grado di coprire le discromie più disparate senza stratificazione di prodotto, rimanendo quindi impercettibile sulla pelle. 

Estremamente durevole ed igienico può essere tranquillamente usato anche sull'uomo.

E' una tecnica versatile che può essere applicata in più campi, dal beauty agli effetti speciali, capace anche di coprire tatuaggi e, nel caso fosse necessario, resiste anche ad un bagno in piscina.


Quali sono le tue fonti d'ispirazione? Hai dei professionisti di riferimento?

Quello che amo è guardare immagini passando dalla fotografia, ai dipinti, ed ovviamente anche al trucco. Tutto può essere ispirazione.

Ci sono molti artisti che seguo, per citarne due, James Malloy e Celine Bernearts sono due truccatori che stimo tantissimo, ma ad essere sincera mi piacciono diversi stili, al momento prediligo quelli puliti e grafici. 


Come traduci i desideri di una cliente in un trucco adatto a lei e la sua personalità?

Ascoltare e farmi raccontare quello che la cliente desidera e com'è abituata a vedersi.

Non stravolgere la sua personalità, accompagnare la cliente nella scelta più consona alla valorizzazione del suo viso.

La cosa più importante è che la persona si senta a suo agio sia durante la sessione di make-up che dopo, deve riconoscersi allo specchio e sentirsi bella per quello che è.

Ti sentiresti di dare qualche consiglio sulla skin care e come prepararsi al meglio prima di applicare il Make up?

La skin care è parte del mio lavoro, saper analizzare la tipologia di pelle della cliente ed utilizzare prodotti specifici è necessario per avere la tela giusta su cui truccare e mantenere inalterato il trucco per ore.

In questi anni mi sono accorta che la maggior parte delle persone ha una percezione sbagliata della propria pelle e la definisce impropriamente.

La cosa a cui si da meno importanza è la detersione che è a dir poco fondamentale per mantenere bella la nostra pelle, quindi quello che consiglio sempre è detergere il viso mattina e sera con i prodotti giusti senza aggredire troppo e ristabilire idratazione con una crema adatta alle proprie esigenze.

Inutile dire che la nostra pelle è un organo, respira, vive, si rigenera.

Dobbiamo ricordarci che cambia con noi, risente delle stagioni, dei fattori esterni ed interni, quindi la cosa migliore per avere una pelle sana è mangiare e dormire bene.


Hai qualche consiglio da dare riguardo al trucco sposa?

Sì, è importante capire che tipologia di trucco vogliamo e non scegliere in base al prezzo, poiché potremmo rimanere delusi se quella persona che abbiamo scelto non ha lo stile che ci rispecchia.

Una volta capito quale stile di make-up fa per noi, se decidiamo di rivolgerci ad un professionista, il primo passo è guardare il suo portfolio, perché solo attraverso le immagini possiamo capire se quella persona fa al caso nostro ed affidarci a lei diventerà più facile.


Come si sceglie il trucco più adatto al proprio viso e/o alla propria tonalità di pelle?

Purtroppo non posso sintetizzare in poche righe il trucco correttivo, ci sono ore di studio dietro a questa domanda, poiché ogni viso è diverso come anche la carnagione.

Il lavoro del truccatore è anche quello di fare dei corsi di self make-up durante i quali il professionista spiega quali sono i prodotti, i colori e le tecniche giuste per valorizzare il proprio volto.

Hai progetti futuri? Se si, me ne vuoi parlare?

Nella mia testa c’è il sogno di viaggiare in paesi lontani ed imparare le tecniche di make-up completamente diversi dalla nostra cultura per poter ampliare le mie conoscenze.

Post precedente: Come un'idea si trasforma in un meraviglioso abito?...Ak Atelier bebè




Visita il mio PORTFOLIO e il mio BLOG per conoscermi meglio, mentre la sezione INFO del sito ti fornirà tutte le informazioni che desideri sulle diverse proposte di ritratto offerte dal mio studio.




Comentarios


RIMANIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla NEWSLETTER per rimanere sempre aggiornato, ricevere in anteprima notizie su nuovi progetti fotografici a cui potresti partecipare, curiosità o speciali promozioni!

LOGO Melania Maffucci photographer
bottom of page